L'ossario militare di Rovigo (REM)

Su autorizzazione di REM si pubblica uno stralcio dell'articolo L'ossario militare di Rovigo di Marco Chinaglia riguardante Virgilio Milani, la maggior parte delle fotografie di Fabrizio Pivari.

Tra le tombe, da segnalare la lapide al sottotenente degli Alpini Alessandro Campo, membro dell’omonima nobile casata rodigina, che ne celebra il sacrificio avvenuto il 2 agosto 1916 assieme ad altri cento commilitoni, e lo splendido altorilievo in marmo di Carrara in onore di Ugo Schiesari, morto ventenne in guerra il 30 giugno 1918, in cui nell’abbraccio dolente tra il ragazzo seminudo ed il fante, attribuito alla mano del giovane Virgilio Milani (1888-1977), si condensano da un lato i sentimenti di cameratismo maschile e di fraternità nel dolore, dall’altro la bestialità della guerra. A pochi passi dal sacrario, diverse altre tombe relative al periodo bellico, tra cui quella dell’aviatore Sebastiano “Nino” Bedendo (1895-1935), ci ricordano l’importanza storica di questo sito, che oggi versa in gravi condizioni di degrado.
L'ossario militare di Rovigo, Marco Chinaglia, fotografie Fabrizio Pivari, REM
L'ossario militare di Rovigo, Marco Chinaglia, fotografie Fabrizio Pivari, REM
0